Categorie
Note di Lunedì

Nina Simone, Feeling Good

[Note di lunedi n. 144] Feeling Good, un brano per scoprire la soul music

Feeling Good è un pezzo soul reso famoso da Nina Simone nel 1965. La canzone apparve lo stesso anno in un musical interpretato da Cy Grant, ma è stata Nina Simone a renderla popolare. La sua versione è sicuramente più riuscita ed intensa, proviamo ad analizzarla anche per capire meglio che cosa è la soul music.

Categorie
Note di Lunedì

Etta James, At Last

[Note di lunedi n. 140] At Last, come variare una canzone senza distruggerla

At Last è un brano di Harry Warren composto negli anni ’40 ma portato al successo da Etta James nel 1960, anche grazie ad un arrangiamento semplice ma efficace. La cantante improvvisa buona parte della canzone, senza tuttavia arrivare a distruggerla. Analizziamo la sua interpretazione, una prova di bravura e di equilibrio.

Categorie
Note di Lunedì

Barbra Streisand, The Way We Were

[Note di lunedi n. 139] The Way We Were, una canzone quasi normale

The Way We Were potrebbe essere una canzone normale, diventa invece qualcosa di straordinario grazie ad una serie di finezze, per come è stata composta, arrangiata e cantata. L’interpretazione di Barbra Streisand è particolarmente sentita anche perché la cantante ha recitato nel film per il quale la canzone fu scritta.

Categorie
Note di Lunedì

Judy Garland canta Smile di Charlie Chaplin

Note di lunedi n. 126 – Smile, una canzone difficile da interpretare, ma non per Judy Garland

Smile, la canzone scritta da Charlie Chaplin per il suo film Tempi Moderni, è un pezzo più difficile di quanto non sembri. La melodia è ripetitiva e si muove sempre su note vicine, in musica si parla di movimento per grado congiunto.

Categorie
Note di Lunedì

Ethel Waters, Don’t Blame Me

Note di lunedi n. 118 – Ethel Waters, la modernità che arriva dal passato

Ethel Waters è una cantante jazz della prima generazione, il suo stile è colloquiale e discreto, valorizzato da una voce da contralto e da una vena blues mai eccessiva. Ascoltiamo la sua esecuzione di Don’t Blame Me, una ballad composta da una delle grandi coppie della canzone americana: Jimmy McHugh e Dorothy Fields.

Categorie
Note di Lunedì

Maysa, Segredo

Note di lunedi n. 109 – Maysa, tra samba canção, bolero e bossanova

La musica brasiliana ha vissuto negli anni ‘50 un momento di creatività e fermento che hanno portato alla nascita della bossanova, delizioso mix tra musica popolare brasiliana e jazz. Maysa è stata una delle cantanti più importanti di quel periodo, ascoltiamo la sua interpretazione di Segredo, un tipico samba canção.

Categorie
Note di Lunedì

Dollar Brand e Johnny Dyani, Ntsikana’s Bell

[Note di lunedì n. 104] Dollar Brand e Johnny Dyani, due voci dall’Africa profonda

La musica di Dollar Brand è densa di spiritualità e ci porta i suoni della sua terra nativa, il Sud Africa. Insieme al contrabbassista Johnny Dyani, Dollar Brand esegue un duetto dedicato al profeta cristiano Ntsikana, che fu tra i primi a tradurre e spiegare le idee cristiane alla popolazione degli Xhosa (Sud Africa). Ntsikana’s Bell è pezzo ipnotico e suggestivo, costruito su pochi semplici elementi.

Categorie
Note di Lunedì

Santa Claus Is Coming To Town

[Note di lunedì n. 100] Santa Claus Is Coming To Town, una canzone di Natale ma pur sempre un pezzo Jazz

Santa Claus Is Coming To Town è un pezzo natalizio degli anni ’30, la sua struttura armonica è tipicamente jazzistica in quanto unisce l’inizio del Rhythm Changes, una forma musicale molto usata dai jazzisti, con una seconda parte che a sua volta è comune a molte canzoni dell’epoca. In questa occasione mi permetto di proporre un ascolto nel quale suono anch’io, accompagnando Anna D’Acunto di cui apprezzerete la bravura e la bella voce.

Categorie
Note di Lunedì

Stevie Wonder, Where Were You When I Needed You

[Note di lunedì n.92] Stevie Wonder, anche un uomo senza occhi può essere un visionario

E’ questa una celebre frase di Stevie Wonder, uno dei musicisti più creativi e innovativi della soul music e non solo. Nell’album Music Of My Mind Stevie Wonder suona tutti gli strumenti, si tratta di un “one man album” come quelli registrati anni dopo da Prince e Paul McCartney. Ascoltiamo uno dei brani più belli, Where Were You When I Needed You.

Categorie
Note di Lunedì

Abbey Lincoln, Laugh Clown Laugh

[Note di lunedì n.88] Abbey Lincoln, le emozioni di un clown

Abbey Lincoln è una cantante inconfondibile, non solo per il timbro della sua voce ma anche per la speciale capacità di cantare in modo intenso e penetrante, porgendo le parole a volte con gravità e a volte con un graffiante sarcasmo. La sua interpretazione di Laugh Clown, Laugh, è bellissima e commovente.