Mikrokosmos di Béla Bartok

Studi pianoforte ma gli esercizi ti annoiano? Vuoi suonare dei brani più stimolanti?

Il Mikrokosmos di Béla Bartok è il corso giusto per te

Guarda il video e scopri perché ho deciso di realizzare un video corso sul Mikrokosmos di Bartok

Un metodo alternativo per migliorare al pianoforte

Per chi sta imparando a suonare il pianoforte un buon libro di esercizi è fondamentale. Dopo avere provato tanti metodi diversi, per i miei allievi ho scelto l’opera 101 di Beyer, un grande classico della didattica pianistica. E’ un libro eccezionale per la sua efficacia, è completo e progressivo.

Tuttavia alcuni allievi faticano a lavorare su un libro solo ed hanno voglia di studiare altri pezzi. Il Mikrokosmos di Béla Bartok è sicuramente un’ottima scelta, è un libro moderno e interessante, scritto da un grandissimo musicista e maestro.

Con il primo volume del Mikrokosmos  migliorerai la tua lettura dello spartito, curerai la qualità del suono e suonerai dei pezzi interessanti e belli da ascoltare.  Il Mikrokosmos vol.1 è composto da 36 esercizi progressivi. Sono tutti pezzi facili, alcuni sono molto moderni e adatti anche a chi ha un orecchio sofisticato o ama la musica jazz. Vediamo dunque quali sono pregi e difetti del Mikrokosmos di Béla Bartok, sempre dal punto di vista di un principiante che è all’inizio degli studi di pianoforte

E’ il corso giusto per te se…

  • Hai già studiato pianoforte per alcuni mesi su un metodo tradizionale e vuoi variare un po’ i tuoi studi
  • Sai già leggere la chiave di basso oppure vuoi imparare a farlo
  • Ti piacciono la musica moderna, il jazz, la musica classica del ‘900, o comunque hai un orecchio sofisticato che non si spaventa e infastidisce di fronte alla minima dissonanza
  • Ti piace suonare tante cose diverse senza limitarti ad un solo metodo per pianoforte

Che cosa si impara studiando il Mikrokosmos di Béla Bartok?

Il Mikrokosmos di Béla Bartok non è un metodo organico come Beyer op.101 o altri metodi per principianti, non affronta tutti gli aspetti della tecnica pianistica ma ne affronta alcuni davvero bene. In particolare, studiando il Mikrokosmos imparerai ad usare le legature di frase ed a cantare con entrambe le mani. Eserciterai in particolare l’indipendenza delle due mani, cosa fondamentale per chi inizia a studiare il pianoforte. Migliorerai nella lettura della chiave di basso, e nella lettura dello spartito in generale.

Alcune immagini dal video corso

mikrokosmos spiegazione dell'esercizio

mikrokosmos consigli per lo studio

mikrokosmos metodo per pianoforte

Acquista il video corso Mikrokosmos vol.1

Mikrokosmos vol.1

€ 89.90

Gli esercizi sono brevi ed efficaci
Accesso illimitato a 36 video lezioni, per sempre
Migliori nel suonare il pianoforte
Vedi le lezioni sul tuo smartphone, tablet e PC

Come funziona il video corso?

Potrai scaricare il libro in formato .pdf e vedere le 36 videolezioni nelle quali troverai:

  • La spiegazione dell’esercizio. Ti mostrerò cosa contiene, quali sono le difficoltà e gli obiettivi specifici dell’esercizio. Ti spiegherò il tempo, le indicazioni musicali, tutto quello che ti serve per capire l’esercizio prima di iniziare a studiarlo.
  • Alla spiegazione segue una prima esecuzione molto lenta. Tutti i tutorial che trovi su YouTube sono troppo veloci per chi sta imparando a suonare il piano! Per questo eseguirò l’esercizio molto lentamente: potrai vedere la tastiera dall’alto e capire bene cosa fanno le due mani.
  • Dopo l’esecuzione lenta, ti darò altri consigli per studiare il brano, parlando del gesto della mano o di altre difficoltà che potrai incontrare.
  • Al termine di ciascun video tutorial, eseguirò l’esercizio anche al tempo finale, quello indicato dallo stesso Béla Bartok all’inizio di ciascun esercizio. Nel video vedrai simultaneamente due inquadrature delle mani, una dall’alto ed una laterale, in modo da poter capire al meglio come devi suonare.

Chi sono

Insegno pianoforte da quasi trent’anni ed ho avuto allievi di tutti i tipi e di tutte le età. Per questo motivo ho sperimentato tanti diversi metodi di insegnamento e tanti libri di esercizi. 

Il Mikrokosmos di Béla Bartok è un libro affascinante, spesso lo propongo ai miei allievi più motivati ed esperti, oppure a chi fatica a lavorare solo su un libro di esercizi come può essere l’op.101 di Beyer.   

La mia missione è insegnare la musica a chiunque abbia passione, nelle mie video lezioni cerco sempre di spiegare perché un esercizio è fatto in un certo modo, quali sono le difficoltà e quali sono gli obiettivi.

Chi acquista i miei video corsi ha sempre la mia assistenza, sarò felice di rispondere ai tuoi messaggi. Se avrai bisogno di una mano per superare le prime difficoltà, conta sul mio aiuto.

Scrivimi per avere informazioni sul video corso oppure se vuoi provare a fare lezione di piano via Skype. Aspetto tue notizie!
Leo Ravera firma

I pregi del Mikrokosmos

  • Gli esercizi sono molto brevi, non dovrai studiare per settimane il solito esercizio
  • Tutti i brani del Mikrokosmos usano solo figure di semibreve (4/4) minima (2/4) e semiminima (1/4) quindi sono abbastanza facili da leggere
  • Ciascuna mano non suona mai più di una nota per volta, per cui sono tecnicamente facili anche da chi ha una mano poco allenata
  • Sono pezzi moderni, a volte molto originali e imprevedibili
  • Hanno dentro la scintilla di un genio della musica, Béle Bartok

I limiti del Mikrokosmos

  • Il Mikrokosmos usa fin dal principio le due chiavi di violino e basso, per cui se non sai ancora leggere la chiave di basso dovrai impararla
  • La difficoltà degli esercizi non sempre è graduale, alcuni brani sono piuttosto difficili se paragonati al precedente
  • I pezzi del Mikrokosmos non sono “orecchiabili” e prevedibili, in alcuni casi sono dissonanti e non a tutti piacciono

Come studiare il primo volume del Mikrokosmos

uno

Studia il primo modulo (esercizi 1-9) concentrandoti sulla perfetta simmetria delle mani. Il suono deve uscire simultaneamente, le mani devono tenere una forma arrotondata, suonando con gesto morbido e naturale. Non preoccuparti della velocità di esecuzione, ma solo della qualità del suono. Quando hai studiato bene gli esercizi 1-9 del Mikrokosmos ad un tempo lento, riparti da capo e cerca di suonarli ad un tempo leggermente più veloce. [tempo indicativo per il primo modulo: 1-2 settimane]

due

Nel secondo modulo (esercizi 10-21) le due mani continuano a suonare per moto parallelo ma suonando note diverse, oppure si muovono per moto contrario. Comincerai inoltre a spostare le mani da una posizione all’altra, durante gli esercizi. In questa fase dovrai concentrarti sulla lettura, imparando a spostare le mani in modo rapido da una posizione all’altra. Come per il primo modulo, esegui gli esercizi 10-21 del Mikrokosmos prima ad un tempo lento e comodo, che ti consenta di suonare in modo corretto, senza fatica. Al termine del secondo modulo, ripeti tutti gli esercizi ad un tempo più veloce. [tempo indicativo per il secondo modulo: 2-4 settimane]

tre

Il terzo modulo del Mikrokosmos di Bartok è formato dagli esercizi 22-30. Questi esercizi per pianoforte sono dedicati all’ indipendenza delle mani. Le due mani suoneranno melodie simili ma in momenti diversi, secondo il principio dell’imitazione o canone. Gli esercizi sono più difficili ma anche più interessanti e piacevoli da suonare. Probabilmente dovrai studiare ciascun esercizio per diversi giorni, non avere fretta e non pensare alla velocità di esecuzione. Al termine del terzo modulo, ripeti gli esercizi 22-30, dovrai riuscire a suonare ciascun esercizio  senza interruzioni. [tempo indicativo per il secondo modulo:  6-9 settimane]

Il quarto ed ultimo modulo del Mikrokosmos è composto dagli esercizi 31-36, sono questi i pezzi più belli del volume e nei quali imparerai anche ad utilizzare le dinamiche. In ciascun video troverai l’esecuzione delle mani separate, potrai così suonare la parte mancante insieme al video ed imparare gli esercizi poco alla volta. Ogni settimana studia un pezzo nuovo, quando li avrai imparati tutti, ricomincia il Mikrokosmos da capo, cercando questa volta di suonare tutti i pezzi alla velocità indicata da Bartok. [tempo indicativo per il secondo modulo:  7-10 settimane]

Quanto tempo ci vuole a studiare Mikrokosmos?

Per seguire questo piano di studi servono circa dalle 16 alle 25 settimane, ovvero quattro-sei mesi di studio. E’ un tempo relativamente breve per chi vuole imparare a suonare il pianoforte, e se avrai studiato con attenzione il Mikrokosmos di Béla Bartok, seguendo i consigli e le indicazioni che ti darò in ciascuna lezione, sicuramente sarai migliorato tantissimo, specialmente per quanto riguarda la lettura, la qualità del suono e l’indipendenza delle mani. 

Acquista il corso

Comincia subito un percorso che ti permetterà di migliorare tecnica, lettura e musicalità.

Nessun rischio, soddisfatti o rimborsati

soddisfatti o rimborsati

Sono sicuro che apprezzerai il video corso, per questo ti offro la possibilità di provarlo per una settimana. Se le lezioni non ti piacciono potrai chiedere il rimborso totale della spesa.

Non dimenticare…

Le prime lezioni sono gratuite, provale subito e scopri se il corso è giusto per te

copy_divider