Bach invenzioni a due voci, migliora l’indipendenza delle mani

Un corso per gli studenti del quarto anno di pianoforte

Le invenzioni a due voci di Bach sono dei pezzi meravigliosi. Pur essendo opera di uno dei compositori più geniali della storia, questi brani non sono troppo difficili. Sono infatti accessibili anche ad allievi di media esperienza.

Studiare le invenzioni a due voci di Bach è divertente ed appassionante, e consente di migliorare il punto debole di quasi tutti i pianisti: l’indipendenza delle mani.

Perché le invenzioni di Bach sono fondamentali anche per suonare jazz

Studiare le invenzioni a due voci di Bach è utilissimo anche per chi vuole suonare la musica jazz. Infatti questi brani sono formati da due linee melodiche indipendenti, ogni mano suona una parte del tutto indipendente.

Studiando questi pezzi ti abitui a seguire due linee melodiche indipendenti, un esercizio fondamentale per affrontare il repertorio pianistico più avanzato, e anche per suonare la musica moderna o jazz.

Suonando le invenzioni a due voci imparerai a cantare con entrambe le mani, proprio come fa un pianista jazz quando improvvisa con la mano destra e suona il walking bass con la sinistra.

Quest’opera è un metodo ideale per il quarto anno di studio, infatti le composizioni di Bach hanno molte importanti qualità:

  • Sono varie. I quindici pezzi sono tutti in tonalità diverse, e sono molto vari anche nel ritmo e nello stile.
  • Sono brevi. Tutti i pezzi hanno una durata di due pagine, non di più. Per questo puoi studiarne uno nuovo ogni settimana, senza annoiarti su brani lunghissimi e ripetitivi.
  • Sono appassionanti. Bach riesce ad esprimere tutta la sua genialità e grandezza anche in questa opera, che certamente non è tra le sue difficili. Suonare la sua musica è un immenso piacere, che ripaga ampiamente del tempo necessario per studiarle.
Czerny op299 esercizio 1 video corso
Un’immagine da video corso CZerny op.299

Come funziona il video corso “Bach, invenzioni a due voci”

Per abituarti a considerare ogni mano come uno strumento autonomo, Inizierai a studiare gli esercizi a mani separate, suonando insieme ai miei video tutorial.

Successivamente metterai insieme le due mani, seguendo le tracce di metronomo che ho preparato appositamente per il corso. La velocità andrà crescendo poco alla volta.

Acquista Bach Invenzioni a due voci

€ 119.90

Perfetto per il quarto anno di pianoforte
Accesso illimitato a 30 video lezioni per oltre quattro ore di video tutorial
Vedi le lezioni sul tuo computer, smartphone e tablet

Per ciascun esercizio del corso troverai:

  1. Lo spartito con le annotazioni: i temi principali, gli abbellimemti, le diteggiature ed i passaggi più difficili
  2. Il video con la spiegazione dell’esercizio, dove ti mostro i movimenti della mano e ti indico la strada per superare le nuove difficoltà
  3. Quattro video tutorial con i quali esercitarti, a mani separate e a varie velocità
  4. Una sezione dedicata alle tue domande
  5. Inoltre potrai sempre scrivermi anche su WhatsApp e mandarmi i tuoi video.

Come è organizzato il corso “Bach, invenzioni a due voci”

Per aiutarti a superare le difficoltà delle Invenzioni a due voci, e migliorare così l’indipendenza delle mani, ho suddiviso i quindici pezzi in tre gruppi, in base alla difficoltà. Potrai così studiare partendo dal primo brano e seguire poi un ordine semplificato, migliorando poco a poco.

DIfficoltà bassa
  • Invenzione n.1, tonalità di Do Maggiore
  • Invenzione n.8, tonalità di Fa Maggiore
  • Invenzione n.4, tonalità di Re Minore
  • Invenzione n.3, tonalità di Re Maggiore

Difficoltà media
  • Invenzione n.13, tonalità di La Minore
  • Invenzione n.7, tonalità di Mi Minore
  • Invenzione n.15, tonalità di Si Minore
  • Invenzione n.9, tonalità di Fa Minore
  • Invenzione n.10, tonalità di Sol Maggiore
  • Invenzione n.11, tonalità di Sol Minore

Difficoltà alta
  • Invenzione n.5, tonalità di Mi bemolle Maggiore
  • Invenzione n.2, tonalità di Do Minore
  • Invenzione n.6, tonalità di Mi Maggiore
  • Invenzione n.12, tonalità di La Maggiore
  • Invenzione n.14, tonalità di Si bemolle Maggiore

impara-a-suonare-il-pianoforte-con-leo-ravera

Chi sono

Ciao, mi chiamo Leo Ravera e penso che in ogni fase di studio sia importante adoperare il metodo giusto, per non perdere tempo e continuare a migliorare.

Da molti anni mi dedico alla musica moderna, principalmente al jazz. Però non ho mai abbandonato le invenzioni a due voci di Bach, ho continuato sempre a studiarle. Trovo che siano un esercizio di indipendenza formidabile, e al tempo stesso sono brevi e facili da leggere per cui non servono ore ed ore di studio, come accade invece per altra musica di Bach che è ugualmente bella, ma anche molto più difficile.

Anche se Bach è vissuto nel ‘700, molto prima che la musica jazz nascesse, questi pezzi sono perfetti per esercitare l’indipendenza delle mani che serve ad un pianista jazz. Infatti suonando le invenzioni a due voci imparerai a cantare con entrambe le mani contemporaneamente.

Ad esempio, al pianista jazz capita spesso di suonare un walking bass con la mano sinistra, mentre la destra suona il tema o improvvisa.

Se hai già acquistato altri miei corsi, sai che seguo i miei allievi uno per uno, anche a distanza. Questo sarà fondamentale per lo studio delle invenzioni di Bach. Spero che riusciremo a fare un buon lavoro e che questo studio sarà entusiasmante per te, come lo è stato per me.

Se vuoi maggiori informazioni scrivimi e sarò felice di rispondere alle tue domande.

Aspetto tue notizie!

Leo Ravera firma

Ma non è tutto! Mandami i tuoi video e ti risponderò sempre, per correggere i tuoi errori e aiutarti a studiare

Per me è fondamentale seguire i miei allievi uno per uno. Ecco cosa dice chi ha già acquistato altri miei videocorsi:

profile-pic

Lo consiglio per il modo progressivo

Ho fatto anni di rock facendo tribute ai Deep Purple, ma il jazz mi ha sempre affascinato perché è un mondo a se. Ho trovato interessante conoscere il jazz con questo corso, in particolare conoscere i voicing nelle loro varianti e cadenze. Lo consiglio per il modo progressivo e quasi semplice, consiglio di riprendere il corso e ripeterlo dall'inizio per assimilare i concetti dei voicing ed eseguirli in modo immediato.

Enzo57
profile-pic

Leo è sempre disponibile per un confronto

Ottima la didattica, l'on-line inoltre rispetta i tempi dell'allievo ! Ho appena iniziato il corso e non vedo l'ora di arrivare all'analisi dei brani proposti. Adoro poi gli articoli del lunedi! Inoltre il maestro Leo si rende sempre disponibile per un confronto. Grazie per la grande professionalità e passione che ci trasmette.

Fulvio Mazzoli
profile-pic

Metodo e supporto tecnico ottimale

Ho iniziato ad approcciare le lezioni dei corsi che ho acquistato e sono molto contento della scelta fatta. Il tuo stile, la dizione, il metodo e anche il supporto tecnico sono ottimali. Le seguirò in modo rigoroso, non passando a quella successiva senza averle imparate bene.

Luciano C.
profile-pic

Mi mancava sempre qualcosa, un tassello che mi impediva di capire

Ho preso lezioni private da insegnanti di pianoforte alcuni ad indirizzo jazzistico ma con scarso risultato, non esisteva un metodo una programmazione o una scaletta. Mi rendevo conto che mi mancava sempre qualcosa, un tassello che mi impediva di capire e di passare al prossimo step. Il corso è ben strutturato e a fasi crescenti di livello, inutile andare avanti se non hai appreso gli esercizi/argomenti precedenti . Ho imparato un metodo, e ripassato quello che credevo già di sapere. Lo consiglierei a tutti gli appassionati del piano jazz , è fatto bene , con video espliciti e tanto materiale da scaricare e stampare. Ho avuto bisogno di chiedere un’informazione e Leo , nel breve tempo mi ha risposto via email.

Giovanni
profile-pic

Le video lezioni sono una gran bella invenzione...

Quando ho ripreso lo studio del piano (da piccola sono andata da una maestra, ora ho 64 anni) mi sono comprata subito due pacchi del Duvernoy perche' mi ha attirato il secondo dedicato alla velocita'. Mi ha aiutato a sciogliere le dita, alla indipendenza delle due mani fra loro, a iniziare a seguire il tempo con il metronomo.

Ho trovato le lezioni molto complete e chiare che in effetti mi hanno aiutato molto e sono molto soddisfatta. Lo consiglio a tutti anche agli autodidatta come me perche' le video lezioni sono una gran bella invenzione e si possono rivedere ogni volta che si vuole e poi queste sono spiegate in modo semplice e chiaro. E a rivederle aiutano a studiare il brano e a prendere familiarita' con esso. Grazie per aver creato questo sito con questi corsi. Miry❤

Miry
profile-pic

Cercavo informazioni un po' qui un po' la...

Cercavo informazioni un po' qui un po' la senza sapere se era giusto fare cosi, finalmente sto cercando di capire bene l'armonia come mettere tutta quella serie di accordi che mi fa impazzire quando sento altri che suonano. Mi sembra un corso strutturato bene e facile da capire, mi sembra interessante spero che il corso vada avanti.

Bruno
profile-pic

Sviluppare la consapevolezza

Quello che mi interessa è sviluppare la consapevolezza nel suonare. Infatti, anche se sono in grado di realizzare accordi complessi, lo faccio istintivamente, basandomi sul “sentire”.
Il corso mi è piaciuto immediatamente perché l’approccio è mirato a fornire delle basi, per essere sempre centrati su ciò che si suona e, in seguito, passare gradualmente a livelli più alti di difficoltà.
Sono molto contento di avere scoperto questa bella realtà. Spero di riuscire ad essere un buon allievo!

Gianmaria Cutroni

Leggi tutte le recensioni di chi ha provato i video corsi o le lezioni di piano online

Nessun rischio, soddisfatti o rimborsati

soddisfatti o rimborsati

Sono sicuro che apprezzerai il video corso, per questo ti offro la possibilità di provarlo per una settimana. Se le lezioni non ti piacciono potrai chiedere il rimborso totale della spesa.

Non dimenticare…

Le prime lezioni sono gratuite, provale subito e scopri se il corso è giusto per te