Categorie
Note di Lunedì

Canzoni di viaggio

[Note di lunedi n. 142] Il tema del viaggio nel jazz e nel rock

Il viaggio è un grande tema della forma canzone, lo troviamo sia nel repertorio jazz quanto in quello rock e pop. Ci sono tanti brani che parlano di viaggi e che nel farlo raccontano un po’ anche della loro epoca.

Categorie
Note di Lunedì

The Beatles, Hey Jude

Note di lunedi n. 125 – Hey Jude, come fa una canzone a diventare leggendaria?

Hey Jude è una delle canzoni più famose dei Beatles, non c’è dubbio. Mi sono domandato perché, che cosa in questa canzone è tanto speciale e cosa fa diventare una canzone qualcosa di leggendario e senza tempo.

Categorie
Note di Lunedì

Kenny Rogers, Green Green Grass of Home

[Note di lunedì n. 103] Green Green Grass of Home, un classico della Country Music

Come in molte canzoni ben riuscite, la semplicità è una delle principali qualità di Green Green Grass of Home, una classica canzone americana dal sapore Country. La melodia è efficace e facile da ricordare, il testo essenziale e commovente. Un grande pezzo americano, anche per il tema che tocca. Ascoltiamo l’interpretazione di Kenny Rogers.

Categorie
Note di Lunedì

Santa Claus Is Coming To Town

[Note di lunedì n. 100] Santa Claus Is Coming To Town, una canzone di Natale ma pur sempre un pezzo Jazz

Santa Claus Is Coming To Town è un pezzo natalizio degli anni ’30, la sua struttura armonica è tipicamente jazzistica in quanto unisce l’inizio del Rhythm Changes, una forma musicale molto usata dai jazzisti, con una seconda parte che a sua volta è comune a molte canzoni dell’epoca. In questa occasione mi permetto di proporre un ascolto nel quale suono anch’io, accompagnando Anna D’Acunto di cui apprezzerete la bravura e la bella voce.

Categorie
Note di Lunedì

Nancy Sinatra, Somethin’ Stupid

[Note di lunedì n.69] Somethin’ Stupid, un eccezionale duetto tra padre e figlia

Come per tutti i figli d’arte, per Nancy Sinatra non deve essere stato facile affrontare la professione di cantante. Nel 1967 Nancy interpretò con il padre Frank Sinatra un grazioso duetto dal titolo Somethin’ Stupid, che ha riscosso un immediato e duraturo successo. Proviamo ad analizzare questa bella canzone.

Categorie
Note di Lunedì

Bobby Hebb, Sunny

[Note di lunedì n.58] Sunny, un pezzo soul per suonare jazz

Sunny è una canzone di Bobby Hebb del 1966, un grande classico della soul music. Il giro armonico molto semplice ma efficace ha fatto entrare il pezzo anche nel repertorio jazz, per cui capita di suonarlo nelle jam session, soprattutto quelle di stampo jazz-rock. Ecco l’analisi del brano e lo spartito.

Categorie
Pianoforte

With Or Without You, tutorial pianoforte

Impara a suonare With Or Without You al pianoforte

With Or Without you è una famosa canzone della band irlandese U2. Il pezzo è molto semplice in quanto utilizza solo quattro accordi, gli stessi per strofa e ritornello: Do maggiore (C nello spartito), Sol maggiore (G nello spartito), La minore (Am nello spartito), Fa maggiore (F nello spartito). Con questi soli quattro accordi potrai suonare l’intero brano, anche se suoni il pianoforte da poco tempo.

Se ancora non sai suonare gli accordi maggiori e minori, puoi imparare a farlo con il tutorial per imparare a suonare l’arpeggio delle triadi. Lo scopo di questo tutorial è imparare come si legano gli accordi l’uno all’altro (ovvero come si usano i rivolti degli accordi).

Categorie
Note di Lunedì

John Lennon, Imagine

[Note di lunedì n.44] John Lennon, un pianoforte bianco

John Lennon è stato un musicista fantasioso e capace di rompere continuamente gli schemi. Alcune sue canzoni sono diventate una bandiera antimilitarista e libertaria e ci fanno rimpiangere un’epoca in cui la musica aveva l’ambizione di cambiare il mondo.

Categorie
Note di Lunedì

Bob Dylan, Ballad of a Thin Man

[Note di lunedì n.23] Bob Dylan, le molte domande di Mr. Jones

La registrazione dell’album Highway 61 Revisited fu lunga e complicata, Bob Dylan volle ripetere alcune tracce moltissime volte, arrivando ad esasperare i propri musicisti. Nella musica del cantautore non ci sono passaggi strumentali difficili e la parte cantata è semplice, a tratti quasi declamata. Cosa cercava dunque Bob Dylan in queste molteplici riprese?