Tre difficoltà che incontra chi inizia a suonare uno strumento

Le tre difficoltà che incontra chi vuole iniziare a suonare

Suonare uno strumento musicale è una cosa entusiasmante e tutti dovrebbero provare. Tuttavia chi inizia si trova spesso a dover fare i conti con tre difficoltà, che a volte sembrano insormontabili. Guarda il video per scoprire quali sono queste difficoltà... e anche qualche consiglio per superarle!

Se hai bisogno di una guida per migliorare il tuo rapporto con la musica, per superare problemi specifici o migliorare la qualità del tuo studio, forse può interessarti  Obettivo Musica. Il corso inizia il 4 aprile ma per chi si registra subito costa la metà.

scopri di più

Quali sono le difficoltà che hai incontrato quando hai iniziato a suonare, o che incontri adesso?

Scrivi un commento qua sotto e raccontami quale è stata la tua esperienza quando hai iniziato a suonare, e quali difficoltà incontri adesso. Aspetto di sapere come la pensi!

  • domenico ha detto:

    leggendo il tuo commento su chi inizia a suonare 1 strumento ho capito che studiare e la cosa basilare. sono pensionato fino ad ora il mio studio e basato tutto su internet, anche se i maestri non sono d’accordo. pero ce che da pensionato non mi posso permettere il maestro,ma come fino ad ora ho fatto ho aquistato da te diversi corsi che mi hanno aitato in molte cose. non vedo l’ora di iniziare il corso da me aquistato,obbiettivo musica, sperando che mi apra nuove vie della musica, suono il pianoorte, mi piacerebbe prendere lezioni, ma purtroppo non me lo posso permettere con la mia pensione. quindi devo continuare cosi ogni tanto quando ce un corso di musica interessante lo aquisto e provo a migliorare. saluti domenico

    • leoravera ha detto:

      Grazie Domenico, sono davvero convinto che questo corso sarà molto utile per te che studi da solo e non hai mai preso lezioni. Un caro saluto e grazie della fiducia che riponi in me

  • Da solo progressi ne facevo pochissimi per questo avevo tralasciato un po lo strumento, seguendo la tua rubrica però mi e tornata la voglia di rimettermi in gioco, spero con convinzione che mi saprai aiutare ne sono convinto.

    • leoravera ha detto:

      La musica rimane dentro di noi, e la voglia ritorna sempre. Spero anch’io di aiutarti ad impostare lo studio e fare progressi più costanti

  • Davide Celadon ha detto:

    Da autodidatta posso dire che l’assenza di un metodo e di un programma di studi è il problema dei problemi. E’ un po’ come vagare al buio. Si procede a tentoni, affrontando gli argomenti senza la giusta progressività, rischiando la frustrazione e l’insuccesso. Personalmente evito di rastrellare il web alla ricerca di consigli ed opinioni perché si sente dire tutto ed il contrario di tutto. Obiettivo musica, da questo punto di vista, è benvenuto.

  • Antonio camboni ha detto:

    Ciao , è vero io ho avuto dei maestri che erano e sono dei bravi musicisti ma non avevano metodo nell’insegnareper quanto riguarda il momento in cui esercitarsi io personalmente sono più attivo nel pomeriggio e poi i consigli , c’è chi ti dice devi fare così poi trovi un amico al quale dici sai mi hanno dettoci fare così e magari lui ribatte che quelle cose non servono o che siamo troppo avanti con l’età e quindi dobbiamo andare al sodo ed improvvisare su pezzi che conosciamo in modo da fare pratica, insomma un casinò e a quel punto non so più che pesci prendere e smetto di suonare come ora cha sono più di un anno che non tocco il sax

    • leoravera ha detto:

      Antonio riprendi in mano il tuo sax e iscriviti a Obiettivo Musica! Proprio in queste settimane sto facendo delle lezioni ad un sassofonista che era molto scoraggiato e adesso sta suonando molto meglio!

  • Miry ha detto:

    La mia difficoltà e’ stata quella di scegliere un metodo di studio, visto che avevo un po’ le basi per essere andata da piccola da una maestra e ho due corsi su carta che ogni tanto seguo. I video tutorial sono per me una gran bella invenzione se fatti come si deve. E prima di capitare in questo tuo sito ho girato in altri corsi che non mi soddisfavano. Youtube poi, lo ritengo dispersivo. Ero molto disorientata prima di capitare qui, poi dopo aver visto i tuoi corsi sono uscita dalla confusione e ora mi sento a posto. Sto seguendo il tuo corso su Duvernoy e mi trovo bene, sono già arrivata al 5^ esercizio. Ecco il tuo sito e’ per me un punto di riferimento fondamentale. Non ti nascondo che seguo altri due siti web ma prima viene il tuo!!!!

    • Miry ha detto:

      Aaaaaahhhhhh e poi sono in contatto su whats up con un amico pugliese che sta imparando anche lui come autodidatta e ci mandiamo commenti e video e questo abbiamo visto che ci serve per darci coraggio ad andare avanti come il fatto che quando un pezzo ci sembra ben fatto ci diamo l’ O.K. , lo mettiamo online su FB e gli amici virtuali ci incoraggiano ad andare avanti con i loro riconoscimenti.

    • leoravera ha detto:

      Grazie Miry, so che stai facendo un ottimo lavoro, con entusiasmo e impegno.

  • >