Categorie
Note di Lunedì

Dollar Brand e Johnny Dyani, Ntsikana’s Bell

[Note di lunedì n. 104] Dollar Brand e Johnny Dyani, due voci dall’Africa profonda

La musica di Dollar Brand è densa di spiritualità e ci porta i suoni della sua terra nativa, il Sud Africa. Insieme al contrabbassista Johnny Dyani, Dollar Brand esegue un duetto dedicato al profeta cristiano Ntsikana, che fu tra i primi a tradurre e spiegare le idee cristiane alla popolazione degli Xhosa (Sud Africa). Ntsikana’s Bell è pezzo ipnotico e suggestivo, costruito su pochi semplici elementi.

Categorie
Note di Lunedì

Jaco Pastorius, Kuru-Speak Like a Child

Note di lunedì n.63 Jaco Pastorius, il basso elettrico è protagonista

Jaco Pastorius con il suo basso elettrico fretless suonava irresistibili linee di basso ma anche accordi e suoni armonici, trasformando il basso in strumento solista. Al suo primo album partecipò anche Herbie Hancock, che portò il suo Speak Like a Child. Un brano in cui accadono molte cose…

Categorie
Note di Lunedì

Bobby Hebb, Sunny

[Note di lunedì n.58] Sunny, un pezzo soul per suonare jazz

Sunny è una canzone di Bobby Hebb del 1966, un grande classico della soul music. Il giro armonico molto semplice ma efficace ha fatto entrare il pezzo anche nel repertorio jazz, per cui capita di suonarlo nelle jam session, soprattutto quelle di stampo jazz-rock. Ecco l’analisi del brano e lo spartito.

Categorie
Note di Lunedì

Gato Barbieri, Vidala triste

[Note di lunedì n.57] Il lungo viaggio di Gato Barbieri

Vidala triste è il brano conclusivo dell’album Bolivia di Gato Barbieri. E’ l’unico pezzo cantato dell’intero album, una malinconica filastrocca più che una vera e propria canzone. Gato Barbieri unisce musica popolare delle Ande e musica jazz, creando musica molto suggestiva e interessante.

Categorie
Note di Lunedì

Gato Barbieri, Merceditas

[Note di lunedì n.56] Gato Barbieri, un ritmo dentro l’altro

Merceditas è tratto da Bolivia, uno dei migliori album di Gato Barbieri. Il brano fa ampio uso della scala pentatonica; la scala è utilizzata in diverse culture musicali, dall’Africa all’estremo oriente, fino alla musica popolare andina, che impiega strumenti intonati proprio sulla scala pentatonica.