Categorie
Note di Lunedì

Profondo rosso, come nasce una colonna sonora horror

[Note di lunedi n. 145] Profondo rosso – Goblin

Profondo rosso è un famoso film horror di Dario Argento, la colonna sonora suonata dai Goblin è forse ancora più nota. Proviamo a capire come si compone la colonna sonora ideale per un film horror.

Categorie
Note di Lunedì

Nina Simone, Feeling Good

[Note di lunedi n. 144] Feeling Good, un brano per scoprire la soul music

Feeling Good è un pezzo soul reso famoso da Nina Simone nel 1965. La canzone apparve lo stesso anno in un musical interpretato da Cy Grant, ma è stata Nina Simone a renderla popolare. La sua versione è sicuramente più riuscita ed intensa, proviamo ad analizzarla anche per capire meglio che cosa è la soul music.

Categorie
Note di Lunedì

Jim Morrison, The End

[Note di lunedi n. 143] The End: la rivoluzione che bussa alle porte

I Doors sono stati una delle formazioni leggendarie del movimento psichedelico e del rock tutto. Capo carismatico ed anima della band, la parabola artistica e umana di Jim Morrison si è consumata in pochi anni, esaltanti e drammatici al tempo stesso. Analizziamo uno dei brani più noti dei Doors, intitolato The End.

Categorie
Note di Lunedì

Canzoni di viaggio

[Note di lunedi n. 142] Il tema del viaggio nel jazz e nel rock

Il viaggio è un grande tema della forma canzone, lo troviamo sia nel repertorio jazz quanto in quello rock e pop. Ci sono tanti brani che parlano di viaggi e che nel farlo raccontano un po’ anche della loro epoca.

Categorie
Note di Lunedì

Ritratto di Antonio Carlos Jobim, questa è la bossanova

[Note di lunedi n. 141] Choro, Samba e jazz: così nasce la Bossanova

Antonio Carlos Jobim è il musicista che con le sue canzoni ha fatto conoscere la bossanova al mondo intero. Questo affascinante genere musicale nasce sul finire degli anni ’50 dall’incontro tra la musica jazz e la musica popolare brasiliana, in particolare il samba. Proprio nella musica di Jobim, la sintesi tra queste due tradizioni raggiunge il punto più alto.

Categorie
Note di Lunedì

Etta James, At Last

[Note di lunedi n. 140] At Last, come variare una canzone senza distruggerla

At Last è un brano di Harry Warren composto negli anni ’40 ma portato al successo da Etta James nel 1960, anche grazie ad un arrangiamento semplice ma efficace. La cantante improvvisa buona parte della canzone, senza tuttavia arrivare a distruggerla. Analizziamo la sua interpretazione, una prova di bravura e di equilibrio.

Categorie
Note di Lunedì

Barbra Streisand, The Way We Were

[Note di lunedi n. 139] The Way We Were, una canzone quasi normale

The Way We Were potrebbe essere una canzone normale, diventa invece qualcosa di straordinario grazie ad una serie di finezze, per come è stata composta, arrangiata e cantata. L’interpretazione di Barbra Streisand è particolarmente sentita anche perché la cantante ha recitato nel film per il quale la canzone fu scritta.

Categorie
Note di Lunedì

Bob Marley, Them Belly Full (But We Hungry)

[Note di lunedi n. 138] Bob Marley, Them Belly Full (But We Hungry). Una canzone per capire il reggae

Per la sua storia personale e per ciò che ha saputo rappresentare, Bob Marley si pone al fianco di altre leggende del rock come Jim Morrison, John Lennon e Jimy Hendrix. Per capire meglio la musica reggae che con lui si identifica, andiamo ad analizzare Them Belly Full (But We Hungry) dal suo disco Natty Dread.

Categorie
Note di Lunedì

Compay Segundo, Chan Chan. Quattro accordi e quattro città

[Note di lunedi n. 137] Compay Segundo, Chan Chan

Buena Vista Social Club è un film documentario girato da Wim Wenders nel 1999. Il film segue di due anni l’omonimo disco ed ha lo scopo di promuovere la musica di alcuni anziani musicisti cubani riportati alla ribalta dal chitarrista Ry Cooder. Tra questi, il chitarrista e cantante Compay Segundo interprete di Chan Chan.

Categorie
Note di Lunedì

Les Baxter, Busy Port. Musica Exotica, un antenato della New Age

[Note di lunedi n. 136] Les Baxter, Busy Port

Les Baxter è uno dei più importanti rappresentanti della exotica, un genere di musica di moda negli anni ’50. La musica “esotica” si ispirava in modo vago alle sonorità di luoghi lontani e affascinanti: le isole del pacifico, l’oriente, il sud America. Ascoltiamo Busy Port, tratto dal più noto album di Les Baxter, Ritual Of The Savage.