Categorie
Note di Lunedì

Luigi Tenco, Ti ricorderai

read-this-lesson-in-English

[Note di lunedì n.25] Luigi Tenco è stato un caso unico nella storia della canzone italiana, di è stato un eccellente compositore ma anche musicista, paroliere ed interprete. Nessuno tra i cantautori italiani suoi contemporanei ha avuto qualità paragonabili alle sue. Analizziamo la sua ballad Ti ricorderai.

Luigi Tenco si ispirava a Nat King Cole come cantante, a Paul Desmond come sassofonista, a Cesare Pavese per i testi. Nelle sue composizioni c’è un impronta forte della musica americana, mentre i testi hanno spesso un carattere anticonformista e di denuncia sociale.

Ti ricorderai è una ballad di ispirazione jazz, la melodia esegue un movimento di ottava discendente, partendo dalla 7a maggiore di B♭ a misura 1 e raggiungendo a misura 2 la 9a maggiore dell’accordo di Gm7. Cercate un movimento melodico altrettanto ardito in una qualsiasi canzone di Gino Paoli: non troverete niente di simile.

Luigi Tenco, ti ricorderai. Le prime due strofe

Il brano è interessante anche dal punto vista della metrica. Mentre gli standard jazz utilizzano spesso la tipica forma AABA con ciascuna sezione di 8 misure, la composizione di Tenco impiega un’inusuale struttura AABAA, dove le sezioni A hanno una durata di 6 misure.

Il brano nel suo insieme ha comunque una forma di 32 misure, ma suddivise all’interno in modo originale. Anche in questo caso Luigi Tenco è un compositore originale e fuori dagli schemi.

Il brano è vestito di un superbo arrangiamento, all’inizio si può apprezzare un pedale superiore, ovvero la nota Fa eseguita dai violini risuona a lungo nel registro acuto, malgrado gli accordi cambino ripetutamente.

Messi in secondo piano dalla sua triste vicenda biografica, i brani di Luigi Tenco sono spesso delle miniature assolutamente perfette, proprio come Ti ricorderai, che non è tra i suoi brani più noti forse perché musicalmente molto sofisticato. Ti ricorderai è uno dei brani di Tenco più vicini al repertorio jazz, e non sfigura affatto se confrontato con le canzoni dei grandi autori americani.

Arrivederci al prossimo lunedì!

Scarica lo spartito di Ti ricorderai – Luigi Tenco

Aiutami a diffondere l'amore per la musica

Ti può interessare