Categorie
Note di Lunedì

Etta James, At Last

Aiutami a diffondere l'amore per la musica

[Note di lunedi n. 140] At Last, come variare una canzone senza distruggerla

At Last è un brano di Harry Warren composto negli anni ’40 ma portato al successo da Etta James nel 1960, anche grazie ad un arrangiamento semplice ma efficace. La cantante improvvisa buona parte della canzone, senza tuttavia arrivare a distruggerla. Analizziamo la sua interpretazione, una prova di bravura e di equilibrio.

At Last ha la classica forma AABA di molti standard jazz. La parte A è molto semplice, gira sempre sui quattro accordi I VI II V, come tanta musica pop degli anni ’50. Nella tonalità di Fa maggiore, questi accordi sono F Dm7 Gm7 C7.

Nella prima esecuzione della parte [A], Etta James rispetta quasi per intero il tema originale, mentre improvvisa una linea alternativa nella terza frase. Nello spartito è evidenziata in giallo la parte che rispetta lo spartito originale:

At Last Etta James - Parte A1

Quando canta [A] la seconda volta, Etta James estende l’improvvisazione alla seconda e quarta frase, alternando quindi una parte della canzone originale con una parte improvvisata.

At Last Etta James - Parte A2

Abbiamo già osservato che la forma del brano è AABA, a questo punto arriva quindi la parte [B ]della canzone, che Etta James rispetta integralmente cantando la melodia originale. Questa parte è armonicamente più varia, il pezzo modula prima alla tonalità di La minore, poi a quella di Do Maggiore, infine torna alla tonalità originale Fa.

At Last Etta James - Parte B
At Last, parte [B]

La terza ed ultima parte [A] di At Last è totalmente improvvisata, Etta James non canta neanche una frase della versione originale, canta invece linee melodiche alternative.

Le tre sezioni [A] del brano sono dunque cantante in modo sempre più libero, Etta James ci dà modo di capire ed apprezzare la canzone, e al tempo stesso la reinterpreta aggiungendo le proprie improvvisazioni con grande senso della forma. Niente male per una cantante di ventidue anni!

Scarica lo spartito di At Last

*Lo spartito e gli esempi si riferiscono alla versione originale del brano e quindi sono scritti in 4/4, mentre Etta James canta At Last nel tempo di 12/8

Clicca qui per scaricare lo spartito in formato .PDF

Note-di-lunedi-Rubrica-di-analisi-musicale-Jazz-e-Rock
Art by Valentina Veschi

Note di lunedì rubrica di analisi musicale dedicata ai grandi classici della musica jazz e rock: ogni lunedì un brano con annotazioni tecniche e curiosità. Per iniziare bene la settimana… e conoscere meglio la musica.

Ti può interessare

  • Silent Night è un classico brano natalizio di origine austriaca. Mariah Carey lo reinterpreta in chiave gospel, con un accompagnamento jazz
    Mariah-Carey-Silent-Night
  • My Funny Valentine è un classico standard jazz di Rodgers e Hart, costruito su una precisa idea melodica e le sue variazioni
    Sarah-Vaughan-My-Funny-Valentine
  • Santa Claus Is Coming To Town è un brano natalizio degli anni '30. La struttura armonica è tipicamente jazzistica, simile al Rhythm Changes
    Santa-Claus-Is-Coming-To-Town-Anna-DAcunto-e-Leo-Ravera
  • Spesso la suono con il sax tenore e viene molto bene , pezzo formidabile non lo sento tanto bene con il clarinetto.
    Lo mantengo nel mio repertorio grazie per la musica di lunedi.Benito.

  • Maestro complimenti per la chiarezza dell’analisi armonica, il modo di proporlo ecc..
    suggerirei un Vs libro che riporti gli standard più noti ( spartiti
    con testo analisi armonica suggerimenti sull’improvvisazione note sul pezzo ecc …)