Categorie
Note di Lunedì

Ella Fitzgerald, A Tisket a Tasket

Aiutami a diffondere l'amore per la musica

[Note di lunedì n.14] A Tisket a Tasket la carriera di Ella Fitzgerald inizia con una filastrocca

Ella Fitzgerald è una delle più importanti cantanti di jazz, i suoi Songbooks sono opera monumentale ed imperdibile, le sue improvvisazioni vocali un modello per qualunque aspirante cantante jazz. A lanciarla verso il successo nel 1938 non fu però una canzone ma una semplice filastrocca per bambini dal titolo A Tisket, a Tasket.

A Tisket, a Tasket è un motivetto che può essere considerato l’equivalente americano dei nostri Girotondo o Fra Martino. La canzone viene cantata dai bambini durante i loro giochi, è una melodia elementare composta da sole cinque note e due accordi.

Quali accordi? Naturalmente gli accordi di tonica e dominante, creando la più semplice delle cadenze, la cadenza perfetta. Vediamo la trascrizione del motivetto di A Tisket, a Tasket. Possiamo riconoscere la tonalità di La bemolle maggiore e gli accordi del I e del V grado che creano la cadenza perfetta, Ab e Eb7.

Ella Fitzgerald A Tisket a Tasket spartito

Ella Fitzerald e l’orchestra di Chick Webb trasformano A Tisket, a Tasket in uno spiritoso gioco musicale. I numeri di cabaret erano parte integrante degli show di qualunque orchestra jazz, questo non basta però a spiegare il successo strepitoso che il brano riscosse.

Evidentemente, Ella FItzgerald aveva qualcosa in più. Le sue interpretazioni esprimono infatti una gioia di cantare e di vivere che sono contagiose ed entusiasmanti. La cantante sa imprimere anche alla ballad più malinconica un sorriso benevolo ed ottimista. Per questo il suo approccio alla musica è del tutto diverso rispetto alla sua quasi coetanea Billie Holiday.

Inoltre, anche in una canzone così scherzosa e leggera, possiamo apprezzare la grande precisione con cui Chick Webb e la sua orchestra eseguono il brano. Il pezzo è arrangiato con cura, con il gioco di domande e risposte tra cantante ed orchestrali (minuto 2’18”) oppure la trasposizione del tema in modo minore (minuto 1’21”).

Ella Fitzgerald A Tisket a Tasket spartito modo minore

Ovviamente le poche misure del motivetto originale non bastavano per realizzare una canzone di tre minuti, quindi il pezzo viene elaborato ed esteso, usando il tema di A Tisket, a Tasket solo come punto di partenza.

Oltre ai già citati Songbooks dedicati ai più importanti autori della canzone americana, tra le interpretazioni più memorabili di Ella FItzgerald spiccano i deliziosi duetti con Louis Armstrong.

Nel corso della sua lunga carriera Ella Fitzgerald cantò spesso A Tisket, a Tasket. Molte volte ne citava qualche frase durate le sue improvvisazioni in altre canzoni. Evidentemente Ella non dimenticò mai quel suo primo inatteso successo, ottenuto quando era poco più che una ragazzina.

Arrivederci al prossimo lunedì!

Note-di-lunedi-Rubrica-di-analisi-musicale-Jazz-e-Rock
art by Valentina Veschi

Note di lunedì rubrica di analisi musicale dedicata ai grandi classici della musica jazz: ogni lunedì un brano con annotazioni tecniche e curiosità. Per iniziare bene la settimana… e conoscere meglio la musica.

Ti può interessare

  • My Funny Valentine è un classico standard jazz di Rodgers e Hart, costruito su una precisa idea melodica e le sue variazioni
    Sarah-Vaughan-My-Funny-Valentine
  • Coetanea di Bessie Smith, Ethel Waters è una delle grandi caposcuola del canto jazz. Ascoltiamo Don't Blame Me, una canzone di Dorothy Fields
    Ethel-Waters-Dont-Blame-Me
  • Scritto nel 1942 da Irvin Berlin, White Christman su proposto a Frank Sinatra, ma poi fu affidato alla calda voce baritonale di Bing Crosby
    Bing-crosby-white-christmas