1

Oscar Peterson, In the Wee Small Hours of the Morning

Note di lunedi n. 108 - Oscar Peterson, nelle prime ore del mattino

Oscar Peterson è stato uno dei più grandi virtuosi del piano jazz. I suoi lunghi assoli sono leggendari, così come le linee velocissime e pianisticamente perfette. Sotto le sue abili mani, la tastiera del piano diventa spesso rovente, non però nell'interpretazione di questa splendida ballad: In the Wee Small Hours of the Morning.

 

Come molta grande musica americana, anche questa canzone ha il pregio di una perfetta unione tra testo e musica. Il tema è quello della meditazione notturna: nelle prime ore del mattino, l'innamorato resta sveglio e pensa alla sua amata, tra rimpianti, nostalgia e speranze.

Più di un grande jazzista ha dichiarato di non suonare mai canzoni delle quali non ricorda le parole. Infatti in una ballad il testo è sempre al centro, anche nelle sue esecuzioni strumentali. Oscar Peterson conferma questo approccio: l'uomo degli assoli esuberanti e mozzafiato, qua è rapito dalla canzone, ne suona il tema prima da solo a modo di introduzione (1'14''), e poi ancora una volta insieme alla sezione ritmica (2'48'').

Oscar Peterson

Oscar Peterson

Il pezzo dura oltre otto minuti, eppure c'è pochissima improvvisazione e decisamente nessuna traccia del pianismo funambolico che spesso Peterson esibisce. Il pianoforte sembra quasi parlare, e racconta una storia fatta di tenerezza e malinconia.

Ancora nella lunga coda, Peterson indugia quasi a non voler terminare la canzone. Proprio come l'innamorato che anche se soffre per l'assenza dell'amata, non ha alcuna intenzione di cedere al sonno: preferisce cullarsi nei suoi pensieri, un po' dolci, un po' amari. Chi non ha vissuto un momento simile, almeno una volta?

Frank Sinatra - In The Wee Small Hours Of The Morning

Frank Sinatra ha realizzato una memorabile versione di In The Wee Small Hours of the Morning

La traduzione di In the Wee Small Hours of the Morning

In the wee small hours of the morning,
While the whole wide world is fast asleep,
You lie awake and think about the girl
And never, ever think of counting sheep.

When your lonely heart has learned its lesson,
You'd be hers if only she would call,
In the wee small hours of the morning,
That's the time you miss her most of all.

Nelle ore del primo mattino
Quando il mondo intero dorme sodo
Tu giaci, sveglio, e pensi a lei
Senza nessuna voglia di contar pecore

Ora che il tuo cuore solitario ha imparato la lezione,
Saresti suo, se solo ti chiamasse.
Nelle prime ore del mattino,
E' il momento in cui ti manca, ancora di più

Chiedo aiuto agli amici appassionati di jazz: nell'introduzione al brano, Oscar Peterson suona qualcosa che non assomiglia molto al verse della canzone, probabilmente è la melodia di un altro brano. Sapete aiutarmi a capire che pezzo è?

Arrivederci al prossimo lunedì!


Note di lunedi - Rubrica di analisi musicale Jazz e Rock

Art by Valentina Veschi

Note di lunedì rubrica di analisi musicale dedicata ai grandi classici della musica jazz e rock: ogni lunedì un brano con annotazioni tecniche e curiosità. Per iniziare bene la settimana… e conoscere meglio la musica.

  • serafiniserafino51 ha detto:

    Stupenda!!!ti trasporta in una calma e in una meditazione unica!!!

  • s2Member®
    >