Joe Zawinul, In A Silent Way

Note di lunedi n. 107 - In A Silent Way, una nevicata a Vienna... dal punto di vista di Miles Davis e Joe Zawinul

Spesso i grandi musicisti hanno la capacità di circondarsi di validi collaboratori e di lasciarsi da loro contagiare ed ispirare. E' certamente il caso di Miles Davis, che scelse il brano di Joe Zawinul In A Silent Way come titolo per il suo album capolavoro del 1969.

In questa occasione Miles Davis fece suonare insieme tre grandi pianisti: Herbie Hancock, Chick Corea e Joe Zawinul. Quest'ultimo aveva composto In A Silent Way durante una nevicata a Vienna, sua città natale. Miles Davis tuttavia diresse la seduta di registrazione a modo suo: semplificando l'armonia del brano e tagliandone una parte.

Miles Davis In A Silent Way Album Cover

La copertina del disco di Miles Davis"In A Silent Way", al quale prese parte come musicista ed autore anche Joe Zawinul

Non soddisfatto di questa esecuzione, Joe Zawinul registrò di nuovo il brano un anno dopo, questa volta in versione completa e con tutti gli accordi. La melodia principale suonata dal sax soprano si muove quasi interamente sulla scala di Mi maggiore, praticamente senza tempo in quanto esegue ampie fermate su diverse note. Il brano inizia con due accordi, Emaj7 e E7sus.

In a Silent Way, Joe Zawinul - inizio del brano

Il brano inizia alternando gli accordi Emaj7 e E7sus

Il fatto di affiancare due accordi con funzione armonica diversa (di tonica il primo, di dominante il secondo) costruiti sulla stessa nota segnala di per sé che non siamo di fronte ad un pezzo dall'armonia tradizionale. In A Silent Way alterna passaggi modali e passaggi diatonici costruiti sulla scala di Mi maggiore o La Maggiore. La tonalità del pezzo è infatti ambigua, e lo rimane fino alla fine con una conclusione su C#m7 che non chiarisce le cose, essendo questo accordo sia il VI grado di Mi, che il III grado di La.

In a Silent Way, Joe Zawinul - fine del brano

La tonalità del brano rimane ambigua, sospesa tra Mi e La

Sebbene questa registrazione dovrebbe in teoria essere più vicina all'idea originale di Joe Zawinul, è difficile pensare che avere suonato In A Silent Way sotto la direzione di Miles Davis non abbia influenzato Joe Zawinul nella successiva esecuzione. Nelle note di copertina all'album di Zawinul, è lo stesso Davis a sottolineare la sintonia di vedute tra i due musicisti.

A voi la scelta di quale tra le due versioni sia la migliore. Si tratta però di un esercizio piuttosto inutile, visto che malgrado le differenze sono entrambe meravigliose.

Arrivederci al prossimo lunedì!

Scarica lo spartito di In A Silent Way


Note di lunedi - Rubrica di analisi musicale Jazz e Rock

Art by Valentina Veschi

Note di lunedì rubrica di analisi musicale dedicata ai grandi classici della musica jazz e rock: ogni lunedì un brano con annotazioni tecniche e curiosità. Per iniziare bene la settimana… e conoscere meglio la musica.

s2Member®
>