Certi capivano il Jazz, Raffaele Montesano

Certi capivano il Jazz  è un vivace monologo nel quale il protagonista Andrea racconta la sua storia. Il testo è nato come sceneggiatura teatrale ma è diventato anche un libro. Partendo da alcuni ricordi di infanzia, Andrea ci racconta l’incontro con il suo grande amico Gaetano e come i due ragazzi affrontano insieme le prime curiosità sulla sessualità e sulla vita, ma anche il loro primo incontro con la musica. Scoprire il jazz è infatti l’ultima cosa che riescono a fare insieme, prima della tragica scomparsa di Gaetano.
Per Raffaele Montesano il jazz è una metafora della vita, quella musica nella quale “non si distingue bene una strofa dall’altra” esprime molto bene l’incedere misterioso ed imprevedibile delle vicende umane, nelle quali una storia finisce mentre un’altra sta già iniziando.

Il lavoro di Raffaele Montesano è denso di nostalgia, umorismo e poesia. La vita viene osservata tramite lo sguardo di un bambino prima, di un adolescente poi ed infine di un adulto. Cambia il punto di vista eppure il mistero del vivere rimane intatto, affascinante ed indecifrabile.

Certi capivano il Jazz è un testo ricco di humor e di autoironia. Anche nelle annotazioni al testo nelle quali Raffaele Montesano confessa che la sua è “una storia vera… inventata di sana pianta”. Oppure che si sentì in dovere di scriverla avendo trenta fogli di carta scritti solo su una facciata (la bozza della sua tesi di laurea) e non volendo sprecarli.

Pur essendo pensato per essere messo in scena, Certi capivano il Jazz è molto piacevole anche come lettura. Il testo affronta anche tematiche importanti, tuttavia ci induce a riflettere con leggerezza ed ottimismo, sempre con un sorriso sulle labbra.

Raffaele Montesano, Certi capivano il jazz, Annulli Editore 2017
http://www.annullieditori.it/libri/certi-capivano-il-jazz/

Raffaele Montesano

Raffaele Montesano è nato nel 1987 a Vietri di Potenza. Si è laureato in Lettere moderne con una tesi su Fabrizio De André che successivamente, è diventata un saggio dal titolo:"E nemmeno un rimpianto": dall'Antologia di Spoon River a Non al denaro non all'amore né al cielo, edito da Edizioni Segno nel 2012. Ha inoltre pubblicato: Notti d'inchiostro (2011), Le guerre dei Poveri (2015). Ha fondato la compagnia teatrale “Una faccia in prestito” con cui porta in scena drammaturgie scritte da lui.

Raffaele Montesano cover del libro Certi capivano il jazz

s2Member®
>